Stagione di Teatro Contemporaneo al Diego Fabbri di Forlì

La Stagione Teatrale 2018/19 del TEATRO DIEGO FABBRI di FORLÌ - che ha segnato l’ingresso di Accademia Perduta/Romagna Teatri a fianco dell’Amministrazione Comunale nell’organizzazione e gestione delle attività teatrali – prosegue nel suo obiettivo e impegno di consolidare, accrescere e valorizzare il Teatro come un punto di riferimento centrale nella vita culturale della città.

Conclusa la prima parte di Stagione, e con essa i cartelloni di Prosa, Danza, Moderno, Comico, il Teatro Diego Fabbri allarga ora il suo dinamismo e i suoi orizzonti con il lancio di una nuova sfida: UN ALTRO TEATRO, la stagione di teatro contemporaneo, costruita e realizzata in collaborazione con Città di Ebla/Ipercorpo 2019.

UN ALTRO TEATRO è un ulteriore passo nella volontà di aprire il sipario a tutte le possibili forme della rappresentazione, espressione di un lavoro culturale che qualifichi il Diego Fabbri quale “progetto totale”; un progetto che fino a oggi il pubblico forlivese ha dimostrato di volere appoggiare con l’auspicio che quel pubblico possa ulteriormente ampliarsi in un pieno riconoscimento del Diego Fabbri quale teatro d’arte di tutti e per tutti.

L’intera Stagione Teatrale 2018/19 del Teatro Diego Fabbri – realizzata grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì – è stata contraddistinta da importanti e inedite collaborazioni (ne sono esempi quella con la Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto per il cartellone Danza o quella con Luxury Living Group per il restyling del Ridotto). Naturale è stato pertanto il coinvolgimento di Città di Ebla/Ipercorpo 2019, che del teatro contemporaneo è realtà importante e affermata, per tracciare questo nuovo percorso.

UN ALTRO TEATRO ospiterà alcuni dei più pregevoli artisti di caratura nazionale e internazionale, in grado di proporre visioni e ascolti attraverso la danza, la poesia, la scena che si fa soggetto pittorico, le forme più interessanti della nuova drammaturgia. Un teatro che è dunque avventura all’interno dei mezzi espressivi e avventura all’interno di se stessi. Avventura nello spazio-tempo e nella scena allusiva, virtuale, reale del futuro.

I protagonisti di questa avventura: Societas Raffaello Sanzio e Istituto di Ricerca di Arte applicata Societas cui è affidata l’inaugurazione – a ingresso gratuito – lunedì 15 aprile; La Corte Ospitale e Danio Manfredini; Teatro Koreja e la Compagnia Teatropersona di Alessandro Serra; Kepler-452 e Nicola Borghesi; Teatro Valdoca e Mariangela Gualtieri.

 

CLICCA QUI PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI SUL PROGRAMMA