Théâtre du Gros Mécano (Québec) / Ass. Segni d’Infanzia
Patchwork. Studio 1
Colpi di Scena 2018 - lunedì 2 luglio 2018

materiali di lavoro di una produzione internazionale

 scritto, diretto da Cristina Cazzola e Carol Cassistat

con (in alternanza) Nicolas Jobin, Marjorie Audet , Sara Zoia, Cristina Cazzola e Carol Cassistat

musiche originali Nicolas Jobin

scene e luci Lucio Diana

produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri
con il sostegno di Associazione Segni d’Infanzia
e la collaborazione di Atrium de Chaville,
MNBAQ Musée National des Beaux-Arts du Québec,
Benaki Museum - Atene, Palazzo Ducale – Mantova

 

spettacolo rappresentato presso la Casa del Teatro di Faenza

 

La creazione di questo spettacolo parte da una serie di riflessioni che raccontano, con sguardo poetico e visionario, il tema dell’identità nella società contemporanea e multiculturale.

Due personaggi, un antropologo e una donna si incontrano in un luogo senza spazio e senza tempo dove percorrendo alberi genealogici e scoprendo oggetti capaci di evocare storie di viaggi e avventure di famiglia accompagnano bambini e adulti nella scoperta dell'importanza di chiedersi chi veramente siamo e da dove veniamo. La storia di un incontro che nasce dalla curiosità verso l'altro e che presto si trasforma in un gioco teatrale per leggere la propria storia personale come episodio di una nuova mitologia contemporanea che altro non è che un mosaico di storie di cui ciascuno è un unico e indispensabile tassello.

 

Fascia d'età: 5-13 anni

Calendario spettacoli

lunedì 2 luglio ore 17:30

Colpi di Scena 2018

Segreteria organizzativa: Teatro Goldoni, Piazza Libertà 18
48012 Bagnacavallo (RA)
+39 0545 64330
accademiaperduta@accademiaperduta.it

Spettacolo gratuito con prenotazione telefonica obbligatoria (tel. 0545 64330) 
da giovedì 21 giugno (sabato e domenica esclusi) dalle ore 10 alle ore 15.