Kepler-452
F. Perdere le cose
Teatro Diego Fabbri - domenica 12 maggio 2019

scritto da Kepler-452
(Aiello, Baraldi, Borghesi)

regia NICOLA BORGHESI

dramaturg Enrico Baraldi

in scena Paola Aiello, Nicola Borghesi e, da qualche parte, F.

musiche Bebo Guidetti

una produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione

 

Dopo la felice esperienza de Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso, si rinnova la collaborazione tra ERT Fondazione e Kepler–452 con la nuova produzione F. Perdere le cose, una seconda foto mossa scattata lungo la via Emilia dalla compagnia bolognese.

Se nel Giardino dei ciliegi la perdita riguardava un luogo fisico, in questo secondo spettacolo lo smarrimento si fa più ampio, pervasivo. Il fulcro del lavoro di Kepler-452 è, da sempre, il rapporto con la realtà e con i cosiddetti “attori-mondo”, non professionisti del teatro coinvolti sulla scena non in virtù delle loro abilità teatrali, ma in quanto portatori di un mondo, di una storia.

F. Perdere le cose è una nuova indagine intorno a una biografia e un nuovo tentativo di coinvolgere sul palco il protagonista della storia. Tentativo, in questo caso, fallito. F., infatti, è un protagonista che non può entrare in scena, che non può nemmeno essere nominato per intero, ma indicato da una sola iniziale puntata: F., appunto. F. è una storia che nasce da un incontro avvenuto ai margini del tessuto urbano, là dove tende a sfrangiarsi, a farsi rarefatto e oscuro, in un dormitorio per senzatetto con problemi sanitari. Un incontro, quello con F., affascinante, perturbante, difficilmente raccontabile. Proprio intorno a queste difficoltà si dipana lo sforzo di Paola Aiello e Nicola Borghesi che cercano, in scena, di ricostruire quello che è accaduto nel corso di due mesi d’inverno trascorsi insieme a F., di relazionarsi con un assente, ragionando ad alta voce insieme agli spettatori. F. è anche una decisa e imprecisa collezione di dispositivi per evocare un protagonista mancato per un motivo ridicolo: lo smarrimento dei documenti, che può diventare, oggi, simile alla perdita della propria identità. Kepler-452 si muove tra le leggi dello Stato cercando di misurarne gli effetti sulla vita degli esseri umani, sospesi ancora una volta tra illuminismo e magia.

 

Calendario spettacoli

domenica 12 maggio ore 21:00

Teatro Diego Fabbri

Corso Diaz, 47
47121 Forlì (FC)
0543 26355
teatrodiegofabbri@accademiaperduta.it

BIGLIETTI

Prevendite e prenotazioni telefoniche (0543 26355): dal martedì al sabato dalle ore 11 alle ore 13 presso la biglietteria diurna del Teatro Diego Fabbri (via Dall'Aste 10).

Vendita onlinewww.vivaticket.it

Nella sera di spettacolo la biglietteria di Corso Diaz aprirà alle ore 20.

 

PREZZI

€ 10 - intero
€  7 - ridotto per over 65, ArtCard e Romagna Visit Card
€  5 - under 19, studenti universitari e YoungER Card