Teatro Biondo Palermo
Chi vive giace
Teatro Masini - da martedì 10 a giovedì 12 marzo

di ROBERTO ALAJMO

con David Coco, Roberta Caronia, Roberto Nobile,
Stefania Blandeburgo, Claudio Zappalà

musiche di NICOLA PIOVANI

regia di ARMANDO PUGLIESE

INCONTRO CON GLI ARTISTI: mercoledì 11 marzo alle ore 18 
presso Ridotto del Teatro Masini (Piazza Nenni, 2).
L'ingresso all'Incontro con gli Artisti è gratuito.

 

Un fortuito incidente automobilistico, una disgrazia nella quale una giovane donna perde la vita a causa della guida distratta di un ventenne. Non è colpa di nessuno, se non del caso, ma il marito della donna non se ne fa una ragione: non sa se perdonare o se vendicare, come le tante voci del quartiere popolare in cui vive gli suggeriscono. Dall’altra parte, il padre del ragazzo non sa come comportarsi, se assolvere in pieno il giovane col pretesto della fatalità o spingerlo a porgere le proprie scuse al vedovo.

A questo punto, in un contesto che sin dall’inizio ha i contorni allucinati di un certo realismo metafisico tipicamente siciliano, sono i fantasmi che bisogna interrogare. Ecco allora la moglie, mischina, e la defunta madre del ragazzo che dispensano consigli, ammoniscono, ragionano e determinano le sorti di questo dramma dei vivi e dei morti, nel quale un certo humour nero ha la funzione catartica di governare l’ordine delle cose, invertendo il senso del vecchio adagio: “Chi muore giace, chi vive si dà pace”.

Note di regia
Alla prima lettura del testo di Roberto Alajmo, ciò che mi ha maggiormente colpito e affascinato è stata la forma espressiva, il linguaggio. Nel senso più ampio del termine. Tanto che mi è parso di leggere musica. Che si manifestasse in parole e costruzioni sintattiche articolate in accordi o intervalli, ritmi o allitterazioni, tutto concorreva a dare voce a personaggi che si incontrano sulla scena in un contesto metafisico ed irreale, che si parlano come nei sogni, quando non si saprebbe dire se le parole sono dette o solo pensate, interiormente o ad alta voce. Costruire insieme agli attori questa sinfonia siciliana doveva essere molto intrigante, e così è stato.
La recitazione poteva essere declinata in molti modi, seppure dentro un procedimento formale ben preciso indicato dal testo, e le prove hanno infatti restituito strumenti suonati con maestria, fino al paradosso di una situazione surreale – nella quale i morti interagiscono, in una quotidianità iperrealistica, con i vivi – che ha generato più di uno squarcio di comicità. I tre movimenti, che l’autore ha voluto, per il loro contenuto, definire tesi, antitesi e sintesi, ci hanno fatto pensare a una metafora che, dalla vicenda privata che qui si racconta, si estende alla sorte di questa terra siciliana.
C’è o non c’è colpa? Deve o non deve continuare ad esserci vendetta per assecondare la pressione proveniente dalla tradizione? Nella speranza di un riscatto e di una rinascita, la risposta la forniscono le donne – loro che sono già morte – invitando a sciogliere i lacci del rancore e della violenza e a proseguire il cammino della vita.
(Armando Pugliese)

Calendario spettacoli

martedì 10 marzo ore 21:00
mercoledì 11 marzo ore 21:00
giovedì 12 marzo ore 21:00

Teatro Masini

Piazza Nenni, 3
48018 Faenza (RA)
0546 21306
teatromasini@accademiaperduta.it

Prevendite
sabato 29 febbraio e da martedì 10 marzo dalle ore 10 alle ore 13 presso la Biglietteria del Teatro Masini. Nelle sere di spettacolo la Biglietteria aprirà alle ore 20.

Prenotazioni telefoniche (tel. 0546 21306):
da lunedì 2 marzo dalle ore 10 alle ore 13 (festivi esclusi).
Non si accettano prenotazioni telefoniche negli orari di apertura serale della Biglietteria.
In caso di esaurimento dei posti, non si effettuerà la prevendita diurna dei giorni di spettacolo. 

Vendita online (Vivaticket)
da domenica 27 ottobre. L’acquisto online dei biglietti è possibile fino a due ore prima dell’orario di rappresentazione, salvo l’esaurimento dei posti al momento delle prevendite e delle prenotazioni telefoniche o per diverse disposizioni della Direzione del Teatro. 

NB: i biglietti prenotati telefonicamente e le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutati con il regolare biglietto SIAE entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo. 

Prezzi:

 

Primo settore (Platea, Palchi di I e II ordine, Palchi di III ordine centrali)

Intero  € 27 / 25*
Over 65 e Under 29    € 24 / 22*
Under 14    € 12

Secondo settore (Palchi di III ordine laterali e di IV ordine)

Intero € 23 / 22*
Over 65 e Under 29   € 21 / 19*
Under 14   € 12

Loggione (Over 14)

Settore unico € 15 / 13*

*Prezzi scontati per titolari di Abbonamenti alla Stagione 2019/2020 del Teatro Masini e possessori di YoungER Card.

Il costo del servizio prevendita/prenotazione è di € 1 per ogni biglietto acquistato/prenotato.
Sul prezzo dei biglietti acquistati online, sarà applicata un’ulteriore maggiorazione da parte del fornitore del servizio (Vivaticket - tel: 0545 915000). 

PROMOZIONI SPECIALI

  • “ABBONAMENTO STUDIO”
    Speciale Scuole e Università

Carnet per 7 spettacoli: euro 35
Gli spettacoli di questo speciale Carnet sono: L’anima buona di SezuanMastro Don GesualdoChi vive giace, Tartufo della rassegna PROSA + La scuola delle mogli fedeli d’Amore, Storia di un oblio della rassegna CONTEMPORANEO.

  • REGALO DI COMPLEANNO Novità!

Il giorno del proprio compleanno, presentando un documento, ingresso omaggio per lo spettacolo in programma.

  • TEATRO SOTTO L’ALBERO

Sabato 21/12 dalle 10 alle 13 prevendita biglietti di tutti gli spettacoli di tutte le rassegne, indipendentemente dalle date indicate!

AVVERTENZE GENERALI: 
la Direzione del Teatro si riserva di apportare modifiche che cause di forza maggiore imporranno. 
Per alcuni spettacoli potrà esserci l’eventualità di non garantire la medesima disposizione di posti acquistata a causa di particolari esigenze di allestimento richiedenti modifiche all’assetto del Teatro stesso.